MENU

ALTERNANZA SCUOLA-LAVORO

alternanza Ministero webIn materia di alternanza scuola-lavoro e orientamento al lavoro e alle professioni, la recente Riforma del Sistema Camerale ha attribuito un ruolo di primaria importanza alle Camere di Commercio e alle proprie Aziende Speciali, che su questi temi sono state invitate a cooperare con le istituzioni scolastiche e universitarie. A tale scopo Bergamo Sviluppo mette in atto una serie di azioni rivolte agli operatori del mondo imprenditoriale e della scuola, al fine di favorirne il dialogo e la cooperazione.

L'alternanza scuola-lavoro è un modello didattico e di apprendimento che consente agli studenti di alternare formazione in aula ad apprendimento svolto anche in un contesto lavorativo. Per avvicinare la scuola al mondo del lavoro la L.107/2015, ha previsto, da un lato, la realizzazione, per gli studenti dell’ultimo triennio delle scuole superiori, di un percorso obbligatorio di alternanza scuola-lavoro, e dall’altro, la creazione del Registro Nazionale per l’Alternanza Scuola-Lavoro (sotto ulteriori dettagli). Il Registro, gestito dalle Camere di Commercio e online dal 2016, è diventato il punto d’incontro virtuale tra gli studenti e i soggetti disponibili ad offrire un periodo di apprendimento “on the job” (imprese, professionisti, enti pubblici e privati).
Con la Legge di Bilancio 2019 l’Alternanza Scuola-Lavoro cambia nome e diventa «Percorsi per le Competenze Trasversali e per l’Orientamento» e dall’anno scolastico 2018/2019 viene ridimensionato il monte ore previsto dai percorsi di alternanza, riducendolo ad oltre il 50% rispetto a quanto previsto dalla precedente Legge 107. Ad oggi le ore minime che gli studenti devono realizzare sono così ripartite:

  • nei licei almeno 90 ore
  • negli istituti tecnici almeno 150 ore
  • negli istituti professionali almeno 210 ore.

Gli istituti scolastici comunque avranno la possibilità di aumentare le ore di alternanza in coerenza con i loro obiettivi formativi.


Servizio di consulenza specialistica per la realizzazione di PCTO attraverso Project Work - A.S. 2021-2022

Il Project Work (PW) rappresenta una delle modalità con cui è possibile progettare e organizzare i PCTO, in alternativa al classico tirocinio o come esperienza complementare allo stesso. Il PW consiste nella richiesta della realizzazione concreta di un progetto, attraverso la quale i partecipanti familiarizzano con le problematiche operative e organizzative presenti nell’ambito di un contesto lavorativo. L’attività può essere realizzata individualmente o in gruppo allo scopo di un comune obiettivo da raggiungere. Il PW rappresenta una valida modalità di realizzazione dei PCTO, purché abbia alcune caratteristiche fondamentali:

  • deve essere finalizzato allo sviluppo delle competenze trasversali previste dalle linee guida;
  • deve essere presente una committenza e/o di un rapporto con la realtà esterna rappresentata da imprese, enti pubblici, professionisti, terzo settore, ecc.
  • deve esserci un costante interscambio fra studenti e mondo imprenditoriale, fortemente guidata dai tutor aziendali e scolastici.

Bergamo Sviluppo, al fine della realizzazione di project work di elevata qualità, con l’obiettivo di stimolare l’attitudine imprenditoriale e le competenze necessarie per la progettazione di un’idea d’impresa e l’avvio di una startup, mette a disposizione degli studenti un team di esperti che li affiancheranno nella valutazione e nello sviluppo dei rispettivi progetti d’impresa.
Segue l’elenco degli ambiti di consulenza che potranno essere richiesti:

  1. VALIDAZIONE DELL’IDEA E INNOVAZIONE DEL MODELLO DI BUSINESS (raccolta di informazioni sulle reali potenzialità dell'idea presentata, per comprenderne i punti di forza e debolezza e sperimentare metodologie innovative derivanti dall'ecosistema startup (es. Lean Startup, Business Model Canvas, User Research, Rapid Prototyping).
  2. SCELTA DELLA FORME GIURIDICA (procedure amministrative e legislative necessarie ad avviare un'impresa, scelta della forma giuridica più opportuna).
  3. PIANIFICAZIONE ECONOMICO-FINANZIARIA (stesura del business plan, analisi strumenti finanziari disponibili per l’avvio di impresa, compresi bandi e agevolazioni a disposizione dell’aspirante imprenditore).
  4. STRATEGIE DI MARKETING (identificazione del target di clientela e analisi della concorrenza, promozione attraverso canali off line e on line).
  5. TUTELA E VALORIZZAZIONE DELLA PROPRIETÀ INTELLETTUALE. (strumenti di tutela esistenti, brevettabilità di ritrovati, possibilità di registrazione marchi, modalità e costi di deposito/registrazione, le ricerche di anteriorità).
  6. SOFT SKILLS E SVILUPPO DEL TEAM (analisi competenze trasversali strategiche per l’avvio e lo sviluppo della propria impresa).
  7. COME PRESENTARE IN MODO EFFICACE LA PROPRIA IDEA D’IMPRESA (suggerimenti per progettare e realizzare un pitch efficace).

Gli studenti potranno richiedere a Bergamo Sviluppo, attraverso il Referente d’istituto dei PCTO o il tutor scolastico che li coordina, un pacchetto di ore di consulenza specialistica di durata variabile fino a un massimo di 6 ore e per un massimo di 3 ambiti di intervento per ciascun project work. Bergamo Sviluppo, a seguito di un’attenta valutazione quantitativa e qualitativa, provvederà ad assegnare le consulenze agli istituti richiedenti.
Le adesioni dovranno essere presentate entro il 28 febbraio 2022 e verranno accolte in ordine cronologico fino ad esaurimento delle ore disponibili, pari a 60. 
Le consulenze potranno essere erogate a partire dal 14 marzo 2022

Scarica QUI la domanda di adesione


Partecipazione ai programmi di educazione imprenditoriale di Junior Achievement - A.S. 2021-2022

Junior Achievement è la più vasta organizzazione non profit al mondo dedicata all’educazione economico-imprenditoriale nella scuola, che aiuta i giovani a rispondere alle sfide economiche e sociali del nostro tempo. Per offrire agli studenti del nostro territorio l’opportunità di maturare un’esperienza di simulazione d’impresa, la Camera di Commercio di Bergamo, attraverso Bergamo Sviluppo, ha aderito a 4 programmi di Junior Achievement Italia (di seguito dettagliati). 
Alcune classi degli Istituti Scolastici di II grado della provincia di Bergamo potranno quindi partecipare ai programmi grazie al contributo della CCIAA che ne sosterrà i costi di realizzazione.  

Bergamo DIGIHACK – Innovation & Creativity Camp sul digitale, la sfida di una giornata sui temi del digitale. Di fronte a delle problematiche aziendali concrete e reali, i partecipanti, grazie all’affiancamento di mentor provenienti dal sistema aziendale, dovranno elaborare una soluzione innovativa tramite l’utilizzo delle più moderne tecnologie messe a disposizione dallo stato dell’arte attuale e con uno sguardo al futuro.
Data di realizzazione: 10 novembre 2021

Bergamo GREENHACK – L’innovation & Creativity Camp sull’economia circolare, la sfida di una giornata sui temi dell’economia circolare. Di fronte a delle problematiche aziendali concrete e reali, i partecipanti, grazie all’affiancamento di mentor provenienti dal sistema aziendale, dovranno elaborare una soluzione sostenibile in termini economici ma soprattutto ambientali e delle persone coinvolte a vario titolo nel progetto.
Data di realizzazione: 17 novembre 2021

Idee in Azione, programma che accompagna i giovani alla scoperta della cultura imprenditoriale e lavorativa di oggi. L’istituto potrà scegliere fra un percorso base (circa 18 ore) e un percorso completo (30 ore). Il programma è fruibile a scuola o completamente in modalità DAD. Le attività si articolano durante l’intero anno scolastico.

Impresa in Azione, è il più diffuso programma di educazione imprenditoriale nella scuola superiore sviluppato da JA Italia. Le classi partecipanti costituiscono delle mini-imprese a scopo formativo e ne curano la gestione, dal concept di un’idea al suo lancio sul mercato. Il programma ha una durata media di 60-80 ore curricolari e/o extracurricolari. Le attività, che si articolano durante l’intero anno scolastico, si svolgono prevalentemente a scuola; sono incentivate le modalità di collaborazione e comunicazione a distanza.

Le domande di iscrizione vengono accolte fino al 31 ottobre 2021 e comunque sino ad esaurimento dei posti disponibili.

Consulta QUI l’avviso di selezione 
Scarica QUI la domanda di adesione


 Promozione del Registro Nazionale per l'alternanza Scuola-Lavoro

Il Registro Nazionale per l'Alternanza Scuola-Lavoro (RASL)aiuta le istituzioni scolastiche nell'individuazione delle imprese e degli enti disponibili ad attivare percorsi di alternanza scuola-lavoro, ed è articolato in due parti:

  • sezione aperta e consultabile gratuitamente in cui sono visibili le imprese e gli enti pubblici e privati disponibili a svolgere i percorsi di alternanza. Per ciascuno di essi il registro riporta anche il numero massimo di studenti ammissibili e i periodi dell'anno in cui è possibile svolgere l'attività di alternanza;
  • sezione speciale del registro delle imprese, a cui devono essere iscritte le imprese per l'alternanza scuola-lavoro. Tale sezione consente la condivisione, nel rispetto della normativa sulla tutela dei dati personali, delle informazioni relative all'anagrafica, all'attività svolta, ai soci e agli altri collaboratori, al fatturato, al patrimonio netto, al sito internet e ai rapporti con gli altri operatori della filiera delle imprese che attivano percorsi di alternanza.

Sul portale Registro Nazionale per l'Alternanza Scuola-Lavoro è possibile:

  • cercare i soggetti che offrono percorsi di alternanza scuola-lavoro e apprendistato
  • approfondire i riferimenti normativi
  • seguire l’iter per l’iscrizione e la consultazione del registro, suddiviso per profilo: impreseenti e professionisti e istituti scolastici
  • inserire i dati identificativi dell'Impresa e del suo titolare o legale rappresentante

Servizio informativo attraverso lo Sportello Scuola-Lavoro

Lo Sportello Scuola-Lavoro offre informazioni, assistenza e consulenza sui temi connessi all’alternanza scuola-lavoro e al raccordo delle istituzioni scolastiche con il mondo imprenditoriale, è attivo dal lunedì al venerdì, dalle 9 alle 13, nella sede di Bergamo Sviluppo in via Zilioli 2 a Bergamo.  
Lo sportello è a disposizione di:

  • imprese e Organizzazioni di categoria
  • professionisti e Ordini professionali
  • enti pubblici e privati
  • istituti di scuola secondaria di secondo grado
  • studenti e rispettive famiglie.

e fornisce:

  • indicazioni sulla funzionalità del Registro Nazionale per l’Alternanza Scuola-Lavoro (RASL) delle Camere di Commercio
  • assistenza in fase di registrazione al portale e aggiornamento delle posizioni offerte
  • assistenza nella consultazione
  • informazioni relative ad agevolazioni economiche o incentivi sul tema dell’alternanza scuola-lavoro, sia a livello locale, sia regionale e nazionale
  • informazioni sulla nomenclatura Istat (classificazione CP2011) per ricondurre tutte le professioni esistenti nel mercato del lavoro all'interno di un  numero limitato di raggruppamenti professionali comparabili a livello internazionale.

ASSOCAMERESTERO  a supporto della realizzazione di progetti di alternanza all'estero

ASSOCAMERESTERO, l’Associazione delle camere di commercio italiane all’estero (CCIE) offre un supporto istituzionale alle scuole che hanno necessità di individuare l’ente estero utile allo svolgimento della mobilità internazionale, con particolare riguardo alla ricerca delle aziende estere che ospiteranno gli studenti, del tutor esterno e dei servizi logistici necessari alla realizzazione del percorso. Le CCIE possono supportare la scuola in diverse fasi:

  • Ricerca delle aziende di accoglienza estera in linea con il percorso formativo degli studenti
  • Organizzazione logistica del soggiorno nel Paese ospitante
  • Alloggio presso strutture nel centro città e/o presso famiglie
  • Incontri, workshop e visite aziendali con professionisti del settore richiesto
  • Rilascio della documentazione comprovante lo svolgimento del percorso
  • Messa a disposizione di una postazione di lavoro (scrivania e computer) per i tutor che accompagnano gli studenti. 

Si ricorda che le CCIE sono state citate all’interno della circolare del MIUR dell’11 luglio 2017, come soggetti disponibili a realizzare azioni di Alternanza scuola lavoro all’estero.


Organizzazione del corso per tutor aziendali

Questi i temi affrontati:

  • Alternanza, normativa vigente
  • Il ruolo dell’impresa nell’alternanza scuola-lavoro
  • Il ruolo del tutor aziendale
  • Co-progettazione tra impresa e scuola di percorsi di apprendimento e orientamento per gli studenti
  • Opportunità offerte dai percorsi con le scuole e vantaggi per le imprese
  • Monitorare e supportare l’attività in azienda: la condivisione del percorso orientativo e formativo dello studente e l’inserimento dei giovani nelle strutture ospitanti
  • La gestione e la valutazione dello studente in coerenza con gli obiettivi didattici condivisi con la scuola
  • La motivazione dello studente all’apprendimento.

Per informazioni:

Pamela Mologni 
email: mologni@bg.camcom.it
tel. +39 035 388  8027