MENU

BREVETTI E MARCHI

brevetti e marchiMarchio collettivo: prorogata al 31 dicembre 2020 la scadenza per le istanze di conversione

Con l’approvazione in via definitiva del decreto Milleproroghe, è stato rinviato dal 23 marzo 2020 al 31 dicembre 2020 il termine ultimo entro il quale i titolari di marchi collettivi già registrati secondo la vecchia normativa, potranno presentare domanda per la conversione dei propri segni in marchi collettivi o di certificazione, così come previsti dalla nuova disciplina.

__________________________________________________________________________________________________________________________________________________

La tutela della Proprietà Industriale (invenzioni, modelli industriali e marchi d'impresa) è attribuita allo Stato, che la esercita per mezzo dell'Ufficio Italiano Brevetti e Marchi (UIBM) del Ministero dello Sviluppo Economico e della rete delle Camere di Commercio. L'Ufficio Brevetti e Marchi della Camera di Commercio si occupa della:

  • ricezione e verbalizzazione delle domande di:
    • registrazione e rinnovo dei marchi d'impresa
    • brevetti per invenzione industriale
    • brevetti per modello di utilità industriale
    • registrazione di disegni e modelli
  • ricezione e verbalizzazione delle domande di:
    • registrazione internazionale dei marchi
  • ricezione di ogni atto concernente modificazioni alla domanda originaria di marchi e brevetti:
    • modifiche della titolarità del brevetto/marchio
    • istanze di annotazione, limitazione, rettifica, risposta a rilievo, trascrizione e seguiti vari
  • consegna degli attestati di marchio e di brevetto concessi dall'UIBM

L'Ufficio fornisce inoltre:

  • informazioni inerenti i depositi da effettuarsi presso l'Ufficio Brevetti e Marchi
  • informazioni e istruzioni per la compilazione della domanda di brevetto, di disegno e modello, di marchio e dei seguiti
  • informazioni sul marchio comunitario
  • informazioni sul marchio internazionale

L'Ufficio Brevetti e Marchi della Camera di Commercio, in qualità di PIP-Patent Information Point, può svolgere un servizio di ricerca a pagamento. Per richiederlo basta compilare il modulo Richiesta di consultazione banche dati brevettuali e inoltrarlo a brevetti@bg.camcom.it . Il modulo può essere anche consegnato all'ufficio Brevetti e Marchi.
Nel modulo sono precisate le tariffe per il servizio di consultazione delle banche dati. Il pagamento può essere effettuato mediante bonifico bancario sul conto corrente intestato alla Camera di Commercio di Bergamo (codice IBAN IT92W0311111101000000017436), specificando nella causale il codice BREV.

L’Ufficio Brevetti e Marchi è situato al 3° piano della sede di Bergamo Sviluppo, in via Zilioli 2 a Bergamo; si riceve su appuntamento, da lunedì a venerdì, dalle 9 alle 12.30.

Per informazioni sul tema della Proprietà Industriale e sui bandi aperti consultare il sito dell’Ufficio Italiano Brevetti e Marchi - MISE (Ministero dello Sviluppo Economico) e quello di EUIPO ( ufficio europeo) ai seguenti link: http://www.uibm.gov.it/   -   https://euipo.europa.eu/ohimportal/it/ 

Nel rispetto di quanto disposto dal DPCM del 22 marzo scorso, e tenuto conto dell'Ordinanza varata da Regione Lombardia il 21 marzo scorso, allo scopo di contribuire a contenere l’emergenza epidemiologica da COVID-19, si comunica che l'Ufficio Brevetti e Marchi è disponibile per fornire telefonicamente tutte le indicazioni utili per poter procedere alla registrazione di marchi e di brevetti e per facilitare il deposito delle domande attraverso la modalità telematica (avvalendosi del servizio online su https://servizionline.uibm.gov.it).

A proposito di Ufficio Italiano Brevetti e Marchi (UIBM) del MISE, si segnala che da tempo è oggetto di una azione fraudolenta ai danni degli utenti: vengono infatti emesse fatture ingannevoli che riportano nell’intestazione il logo, l’indirizzo e i contatti del Ministero e dell’UIBM, nonché il nome e la firma falsificata di un dirigente UIBM. Includono un IBAN polacco per il pagamento. Si tratta di richieste che non provengono dall’UIBM e che sono pertanto fraudolente. In caso di ricezione di comunicazioni di questo tenore, si chiede agli utenti di verificare il contenuto, di non pagare alcuna cifra e di inviare copia della richiesta alla Linea Diretta Anticontraffazione: anticontraffazione@mise.gov.itLa Direzione ha sporto denuncia all’Autorità giudiziaria a tutela propria e delle persone innocenti coinvolte. L'UIBM ha pubblicato l'alert a questo link.


Per informazioni:

Stefania Rovetta - Giancarlo Merisio
e-mail: brevetti@bg.camcom.it
tel.035 388 8015